Tumore al colon Retto. Una Patologia che se presa in tempo si può curare

In stretta collaborazione con i Medici di Medicina Generale e le Farmacie, la ASL di Monza e Brianza ha avviato un programma di screening per la prevenzione di questo tumore.

Il tumore del colon retto è la seconda causa di morte per tumore nella popolazione di entrambi i sessi e nella maggioranza dei casi ha origine da una lesione benigna che, per trasformarsi in tumore maligno, impiega alcuni anni senza che si manifestino sintomi: è in questa fase che l'intervento terapeutico può avere maggior successo.

I soggetti di età compresa fra i 50 ed i 69 anni, residenti sul territorio dell'ASL Monza e Brianza, nell'arco di due anni, saranno invitati ad effettuare un test per la individuazione precoce del tumore del colon retto, tramite la ricerca del sangue occulto nelle feci.

Le lesioni sono individuabili tramite esami invasivi come la colonscopia, mentre l'unico altro segno che può indicare la presenza di lesioni del colon è il sanguinamento, non visibile ad occhio nudo, ma che può essere facilmente evidenziato con un semplice test di laboratorio (ricerca del sangue occulto).

Gli assistiti dell'ASL Monza e Brianza saranno invitati a recarsi presso una delle farmacie del territorio dove ritireranno il kit per il prelievo e dove riconsegneranno il campione raccolto; il Farmacista provvederà ad inoltrarlo al laboratorio.

L'esito del test verrà recapitato per posta e, in caso di esito positivo, verranno date tutte le indicazioni per prenotare, tramite un centralino appositamente dedicato, gli esami di approfondimento.

Il test della ricerca del sangue nelle feci e gli eventuali accertamenti necessari per giungere ad una diagnosi sono completamente gratuiti.

ultima modifica 24 dicembre 2012

Contenuti correlati:
    Prestazioni e Servizi: