Misure a favore delle persone con gravissima disabilità

La Regione Lombardia con DGR n. 740 del 27.09.2013Approvazione del programma operativo regionale in materia di gravi e gravissime disabilità, di cui al Fondo Nazionale per le non autosufficienze anno 2013 e alla DGR n. 590 del 02.08.2013. Determinazioni conseguenti”, ha rideterminato le modalità di sostegno alle persone che si trovano in condizioni di gravi fragilità  per favorirne la permanenza a domicilio e per meglio soddisfare i loro bisogni, sia dal punto di vista delle cure sia del sostegno economico.

Le disposizioni regionali prevedono interventi di assistenza e cura a sostegno della famiglia che si prende carico del proprio caro che si trovi in condizione di gravissima disabilità e che necessita di assistenza continua nelle 24 ore.

Gli interventi possono essere attivati previa valutazione integrata della condizione clinica e sociale dei soggetti interessati, da effettuarsi da parte dei servizi dell’ASL e dei Comuni di residenza dei soggetti, con il coinvolgimento dei Medici di Medicina Generale o i Pediatri di Famiglia, che predisporranno un piano di assistenza individualizzato (PAI).

Le misure approvate, che prevedonoanche un supporto di tipo economico, attraverso il riconoscimento di un buono mensile di € 1.000, sono rivolte a tutte  le persone, residenti sul territorio dell’ASL di Monza e Brianza, affette da:

  • Sclerosi laterale amiotrofica o altra  malattia del motoneurone con deficit grave o completo
  • Stato Vegetativo conseguente a coma indotto dagravi cerebrolesioni acquisite ( esempio per trauma o anossia)
  • Persone con età inferiore ai 65 anni, con patologie che comportano la dipendenza vitale (a solo titolo di esempio si citano: la corea di Huntington, le gravi forme di distrofia e di miopatia, la sclerosi multipla, la sindrome di Locked ecc.).

Il Buono, se riconosciuto, è erogato senza limite di reddito e si configura come supporto economico, all'interno del piano di cura previsto, per compensare i costi dell'assistenza assicurata direttamente dai familiari e/o per sostenere i costi di eventuale assistente familiare ("badante”).

Dove rivolgersi?

Al proprio Medico di famiglia per la richiesta dell’attestato di gravissima disabilità e poi al Distretto di residenza, richiedendo la valutazione integrata per gravissime disabilità, mediante apposita modulistica (scarica modulo).

Per qualsiasi informazione è possibile rivolgersi al proprio Distretto di residenza
> ELENCO RECAPITI DISTRETTI

Per eventuali ulteriori informazioni di carattere generale è possibile invece contattare direttamente la segreteria dell'U.O. Fragilità e Cure Domiciliari dell’ASL MB ai seguenti recapiti:
- Tel 039/2384555 – 257
- E-mail: segreteria.curedomiciliari@aslmb.it

ultima modifica 02 dicembre 2013

Contenuti correlati:
    Prestazioni e Servizi: